Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Sparatrap

Azzollini: no all'arresto

29 Luglio 2015, 14:43pm

Pubblicato da Massimo Riera

Il PD aveva lasciato ai suoi scagnozzi del Senato la libertà di coscienza se votare a favore o contro l'arresto del sen. Azzollini accusato di associazione a delinquere e bancarotta fraudolenta. Dal tragico risultato della votazione evidentemente i parlamentari non hanno avuto il tempo di sbiancarsi la coscienza.


Il caso #Azzollini ci conferma che anche per il Parlamento la "pioggia dorata" proposta alle Suore della Divina Provvidenza non costituisce minaccia ma proposta di servizio hot.

Dopo l'infausta votazione l'ordine ecclesiastico ha deciso di aggiungere alla veste canonica delle sorelle un nuovo e pratico accessorio...

Azzollini: no all'arresto

Leggi i commenti

L'Espresso da 10 milioni di euro

21 Luglio 2015, 15:52pm

Pubblicato da Massimo Riera

Il nostro caro Presidente riavutosi dai due giorni di lacrime e sangria appare sempre più forte e determinato a resistere contro tutte le forze oscure che lo vogliono abbattere. Si spiega così questa strana ossessione per gli sbiancamenti anche là dove il sole non batte: è una lotta contro l'oscurità e la penombra, per il bene contro il malevolo, della verità contro la mezza-verità.
Così dopo la pubblicazione da parte del settimanale L'Espresso delle intercettazioni (una volta) secretate ed ora pare sparite, in cui Crocetta parlando di posti di potere in ambito sanitario nulla aveva da dire sulla frase del dott. prof. esimio Tutino che voleva che l'ass. Borsellino facesse la stessa fine del padre, il caro governatore va all'attacco e non riuscendo a colmare i buchi di bilancio del suo ente, prova colmare i suoi richiedendo ben diecimilionidieuro di risarcimento al settimanale che ha pubblicato queste intercettazioni. E' chiaro che il caldo avrà giocato il suo ruolo e comunque ognuno è libero di querelare e richiedere quello che vuole, ma mi chiedo un elettore siciliano medio quanto dovrebbe chiedere di risarcimento al prode governatore per tutti i disastri che la sua amministrazione in questi pochi anni è riuscito a collezionare?
Provate a fare una stima, anche se di "stime" giornalmente se ne buttano un gran numero.
Provateci.

L'Espresso da 10 milioni di euro

Leggi i commenti

Un presidente sospeso nel suo vuoto

16 Luglio 2015, 16:58pm

Pubblicato da Massimo Riera

Sembra che in una conversazione telefonica, intercettata dai carabinieri, tra il dott. prof. grand general dell'ospedale "Santa Sofia" e il presidente della regione siciliana Crocetta, il medico abbia detto:" La Borsellino (ex ass. alla Sanità della regione) deve fare la stessa fine di suo padre". Così almeno ha pubblicato il settimanale L'Espresso riferendo di questa intercettazione secretata ma non troppo della procura di Palermo. A questo scandalo il prode presidente siculo ha prima cercato di fare come la seconda scimmiette delle tre famose, dicendo di non avere sentito quelle parole, poi s'è inventato un'auto-sospensione che non esiste nello statuto siciliano per cui di nessun valore legale, se non simbolico ed infine tra pianti, strepiti e lacrime ad orologeria s'è dichiarato vittima di un gomblotto. C'è da dire che anche la Procura di Palermo dice che no ngli risulta alcuna conversazione di quel genere, solo normali accordi per far fuori amministrativamente rompicoglioni degli ospedali, allontanare dirigenti onesti e tenere alla larga chiunque volesse spartirsi il loro bottino sulla sanità, niente di male ma non c'è la frase sulla Borsellino. Rincuorati da tanta efficienza giudiziaria pensavamo che tutto fosse chiarito senonché L'Espresso s'incaponisce che a differenza di Crocetta loro hanno sentito quelle intercettazioni illegali per cui il caso c'è e si vede.
In un mondo che va al contrario tutto questo è normale. la verità non esiste, le intercettazioni miracolosamente si sbiancano come i culi di certi politici e la confusione regna sovrana.
Il mondo gira così?
Fatemi scendere.

Un presidente sospeso nel suo vuoto

Leggi i commenti

PerplessiPAPA

9 Luglio 2015, 09:04am

Pubblicato da Massimo Riera

L'espressione di Papa Francesco esprime tutta la meraviglia per lo strano dono del Presidente della Bolivia Morales. Che c'è di strano a regalare un crocifisso ad un papa? Nulla se non fosse a forma di falce e martello. Immaginiamo la chiesa cattolica che in cerca di un rebranding lo usasse come nuovo logo globale! Bergoglio aveva chiesto di assaggiare foglie di coca nella sua visita in Bolivia, ma credo ci abbia ripensato.

PerplessiPAPA

Leggi i commenti

Come Renzi al CERN

7 Luglio 2015, 22:53pm

Pubblicato da Massimo Riera

Che c'azzecca Renzi col CERN? Ci sono cose che fisicamente sono incompatibili che non si mischiano e non possono mischiarsi come l'acqua e l'olio, la calvizia e il balsamo e Renzi e il CERN di Zurigo. Anche l'antropologia ha ardentemente cercato di dare una spiegazione alla presenza renziana nei laboratori del CERN, ma l'unica cosa che sono riusciti a trovare è uno strano parallellismo con un Australopiteco. Può capitare anche nelle migliori famiglie e quella italiana non fa parte di queste ovviamente

Come Renzi al CERN

Leggi i commenti

Il Conte dei conti

7 Luglio 2015, 13:32pm

Pubblicato da Massimo Riera

Non finiscono le minacce, le pressioni fino a quasi gli insulti che gli euro fuhrer si deliziano a proclamare urbi et orbi, come esaltati profeti di sventura verso il popolo greco ed indirettamente per tutti quei paesi che volessero disobbedire alle loro inflessibili direttive. Come tutti gli euro-vampiri però hanno una paura fottuta di una cosa semplice semplice e naturale: la luce. La luce e la chiarezza della dignità della democrazia della libertà. C'è uno spiraglio.

Il Conte dei conti

Leggi i commenti

Vertice Merkel Hollande: il primo passo

7 Luglio 2015, 00:35am

Pubblicato da Massimo Riera

Vertice Merkel Hollande: il primo passo

Leggi i commenti

Roulette greca

5 Luglio 2015, 09:42am

Pubblicato da Massimo Riera

Oggi il popolo greco è chiamato a fare una scelta che in realtà vera scelta non è quando puoi scegliere solo la padella o la brace. Il classico saggio stilita italiota dall'alto della sua saggezza intellettuale direbbe che l'unica soluzione a questo tipo di problemi sarebbe evitarli prima e quindi non trovarsi in queste condizioni, ma saprebbe lo stilita evitare che anche la terra dove poggia la propria stele cadesse nella stessa situazione greca? Non credo dato che già ci siamo, purtroppo, ma non lo possiamo ammettere.

Roulette greca

Leggi i commenti

€uro War Games

3 Luglio 2015, 23:26pm

Pubblicato da Massimo Riera

Un ultimo giorno prima del grande giorno del referendum greco che deciderà se rimanere in Europa con l'euro o rimanere in Europa con l'euro. Si perché di ora in ora si capisce sempre meglio che il valore reale di questa consultazione referendaria vale meno di una dracma falsa, La grande retorica di un popolo che si ribella al tedesco oppressore è tanto sbandierata quanto ipocrita e furbesca, Non che la Troika voglia fare di meglio mostrando i muscoli contro uno stato che ha la stessa forza economico-finanziaria e geopolitica della Basilicata, ma certamente vuole punirne uno per educarne almeno 22-23. Onestamente in questo contesto non so chi sia l'attore peggiore di questo teatrino internazionale. E' come nel film War Games in questa logica perversa tutti gli elementi in gioco hanno da perdere e lo sanno ma tutti si illudono che sia l'altro ad avere più da perdere. Questo vale per la fortissima Europa che ha paura della reazione della Basilicata e vale per Basilicata greca che cambia le carte in tavola ogni cinque minuti (tanto la risposta è sempre no) nella speranza di poter dire al proprio popolo abbiamo provato di tutto e alla fine hanno scelto una nostra proposta, sia essa identica a quella di partenza della Troika. Mentre il mondo vero si fa gran risate dei vecchi e decrepiti europei. Tuttti.

€uro War Games

Leggi i commenti

Cavallo di Troika

1 Luglio 2015, 15:54pm

Pubblicato da Massimo Riera

A sorpresa Tsipras manda alla troika una lettera che prevede la resa quasi totale alle pesanti richieste dei tre usurai istituzionali fatta eccezione per piccole beghe secondarie che sarebbero servite e salvare in minima parte la faccia. Ma la Troika non si contenta di vincere vuole anche umiliare il suo interlocutore in evidente difficoltà, così la Merkel ribadisce che non vuole vedere solo i soldi ma anche scorrere il sangue e si rifiuta di accettare una proposta che già la vede vincitrice unica ed assoluta ed ora vuole aspettare il referendum che probabilmente vedrà Tsipras sconfitto e costretto a dimissioni.
Non c'erano dubbi sulla violenza economica-politica tedesca e ricordiamocelo tra poco quando toccherà all'Italia dello scodinzolante Renzi che già ha sostituito una delle sue preziose cravatte con un graziosissimo collare anti-pulci di fabbricazione tedesca.

Cavallo di Troika

Leggi i commenti