Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Sparatrap

Urla da Oscar

29 Febbraio 2016, 12:49pm

Pubblicato da Massimo Riera

Urla da Oscar

Arriva la tanta attesa statuetta per Di Caprio che ha letteralmente rischiato la vita per averla in quell'abbraccio forse troppo caloroso con la natura. Non si è ancora capito se tra i presenti alla premiazione facessero più il tifo per l'orso o per Leonardo ma alla fine questo benedetto Oscar è arrivato accompagnato da una fila di altri per un film se forse non sarà da Oscar ma sicuramente è all'ultimo grido anzi urlo.

Leggi i commenti

Mussolini & Trump

28 Febbraio 2016, 18:47pm

Pubblicato da Massimo Riera

Mussolini & Trump

" Meglio un giorno da leone che cento da pecora" ha twittato Donald Trump vittima di un T9 fascista.

Leggi i commenti

Untori Civili

25 Febbraio 2016, 19:39pm

Pubblicato da Massimo Riera

Untori Civili

Cirinnà sì Cirinnà no, canguri a destra e a manca, fiducie sfiducie, libertà di coscienze perdute, sms della discordia, il Parlamento alla fine ha deciso di decidere nel peggiore dei modi cioè coartato da una fiducia di governo ottenuta dall'accordo peloso con la parte più oscurantista del Parlamento che per altro ha sancito l'entrata nel Governo dell'ALA Verdini e quindi la nascita ufficiosa ma fattiva del Partito della Nazione.
Alla faccia dei diritti qui si vedono solo malrovesci.

Leggi i commenti

AmmazzOn

23 Febbraio 2016, 17:53pm

Pubblicato da Massimo Riera

AmmazzOn

Il governo italiano ha dato l'ok all'uso dei droni Usa della base NATO di Sigonella per utilizzarli nel contrasto dell'ISIS in Libia e ovunque serva. Poco importa se comunque gli americano hanno fatto quello che reputavano utile anche prima, ma da adesso l'Italia potrà annuire vigorosamente ad ogni richiesta dell'alleato che che spia democraticamente tutti e sempre.
Il Dr. Stranamore era un pivello.

Leggi i commenti

L'Eco di un grande e ironico intellettuale

20 Febbraio 2016, 11:07am

Pubblicato da Massimo Riera

L'Eco di un grande e ironico intellettuale

Mi piace ricordare Umberto Eco con i 40 fantastici consigli a chi ama scrivere:

Come scrivere bene

tratto da: Umberto Eco, La Bustina di Minerva, Bompiani 2000

  1. Evita le allitterazioni, anche se allettano gli allocchi.
  2. Non è che il congiuntivo va evitato, anzi, che lo si usa quando necessario.
  3. Evita le frasi fatte: è minestra riscaldata.
  4. Esprimiti siccome ti nutri.
  5. Non usare sigle commerciali & abbreviazioni etc.
  6. Ricorda (sempre) che la parentesi (anche quando pare indispensabile) interrompe il filo del discorso.
  7. Stai attento a non fare... indigestione di puntini di sospensione.
  8. Usa meno virgolette possibili: non è “fine”.
  9. Non generalizzare mai.
  10. Le parole straniere non fanno affatto bon ton.
  11. Sii avaro di citazioni. Diceva giustamente Emerson: “Odio le citazioni. Dimmi solo quello che sai tu.”
  12. I paragoni sono come le frasi fatte.
  13. Non essere ridondante; non ripetere due volte la stessa cosa; ripetere è superfluo (per ridondanza s’intende la spiegazione inutile di qualcosa che il lettore ha già capito).
  14. Solo gli stronzi usano parole volgari.
  15. Sii sempre più o meno specifico.
  16. L'iperbole è la più straordinaria delle tecniche espressive.
  17. Non fare frasi di una sola parola. Eliminale.
  18. Guardati dalle metafore troppo ardite: sono piume sulle scaglie di un serpente.
  19. Metti, le virgole, al posto giusto.
  20. Distingui tra la funzione del punto e virgola e quella dei due punti: anche se non è facile.
  21. Se non trovi l’espressione italiana adatta non ricorrere mai all’espressione dialettale: peso el tacòn del buso.
  22. Non usare metafore incongruenti anche se ti paiono “cantare”: sono come un cigno che deraglia.
  23. C’è davvero bisogno di domande retoriche?
  24. Sii conciso, cerca di condensare i tuoi pensieri nel minor numero di parole possibile, evitando frasi lunghe — o spezzate da incisi che inevitabilmente confondono il lettore poco attento — affinché il tuo discorso non contribuisca a quell’inquinamento dell’informazione che è certamente (specie quando inutilmente farcito di precisazioni inutili, o almeno non indispensabili) una delle tragedie di questo nostro tempo dominato dal potere dei media.
  25. Gli accenti non debbono essere nè scorretti nè inutili, perchè chi lo fà sbaglia.
  26. Non si apostrofa un’articolo indeterminativo prima del sostantivo maschile.
  27. Non essere enfatico! Sii parco con gli esclamativi!
  28. Neppure i peggiori fans dei barbarismi pluralizzano i termini stranieri.
  29. Scrivi in modo esatto i nomi stranieri, come Beaudelaire, Roosewelt, Niezsche, e simili.
  30. Nomina direttamente autori e personaggi di cui parli, senza perifrasi. Così faceva il maggior scrittore lombardo del XIX secolo,l’autore del 5 maggio.
  31. All’inizio del discorso usa la captatio benevolentiae, per ingraziarti il lettore (ma forse siete così stupidi da non capire neppure quello che vi sto dicendo).
  32. Cura puntiliosamente l’ortograffia.
  33. Inutile dirti quanto sono stucchevoli le preterizioni.
  34. Non andare troppo sovente a capo.
    Almeno, non quando non serve.
  35. Non usare mai il plurale majestatis. Siamo convinti che faccia una pessima impressione.
  36. Non confondere la causa con l’effetto: saresti in errore e dunque avresti sbagliato.
  37. Non costruire frasi in cui la conclusione non segua logicamente dalle premesse: se tutti facessero così, allora le premesse conseguirebbero dalle conclusioni.
  38. Non indulgere ad arcaismi, hapax legomena o altri lessemi inusitati, nonché deep structures rizomatiche che, per quanto ti appaiano come altrettante epifanie della differenza grammatologica e inviti alla deriva decostruttiva – ma peggio ancora sarebbe se risultassero eccepibili allo scrutinio di chi legga con acribia ecdotica – eccedano comunque le competenze cognitive del destinatario.
  39. Non devi essere prolisso, ma neppure devi dire meno di quello che.
  40. Una frase compiuta deve avere.

Leggi i commenti

Papa vs Trump pro Papa

19 Febbraio 2016, 19:38pm

Pubblicato da Massimo Riera

Papa vs Trump pro Papa

E' un mondo pazzo di pazzi, un mondo alla rovescia quello che viene proposto a tutto schermo giorno per giorno. Un mondo dove chi esprime le migliori intenzioni di una religione come il Papa deve fare la voce grossa per ribadire elementi basilari di una umanità ormai perduta nei confronti di chi si presta a diventare il presidente della nazione più potente del mondo sfoderando razzismo, xenofobie ed un innato amore per le armi e il loro uso.
Se questo vi sembra poco bisogna vedere cosa è stato in grado di dire il ricchissimo e potente candidato alla presidenza degli Stati Uniti, che in un afflato di bontà e calma ha perdonato i lPapa per le sue parole sicuro che la colpa è sicuramente dei media e che la scomunica verbale solo un errore, certo, ma intanto i km di muri per il confine messicano restano nel suo programma osannato da milioni di bianchi elettori tanto ma tanto democratici e timorati di un qualche Dio.

Leggi i commenti

Lega o oro? Tangenti a bocca aperta

16 Febbraio 2016, 20:01pm

Pubblicato da Massimo Riera

Lega o oro? Tangenti a bocca aperta

La Lega ladrona non dimentica e non perdona e così che oggi ci sono stati numerosi arresti per una mega truffa al sistema sanitario lombardo per un ammontare di 400 milioni di euro sulle forniture e servizi odontoiatrici. Tra i politici coinvolti il braccio destro del presidente della Regione Lombardia Maroni, il già condannato Rizzi.
Da rimanere a bocca aperta

Leggi i commenti

Mille balle TV

15 Febbraio 2016, 17:36pm

Pubblicato da Massimo Riera

Mille balle TV

E' vero che quando ci si diverte il tempo scorre rapido e non ci si accorge che già spno passati ben due anni di governo Renzi. due anni pieni di chiacchere, parole al vento, promesse e proposte mai realizzate. Direte cosa ci sia di nuovo sotto al sole? Da sempre i politici promettono l'impossibile senza battere ciglio e con sprezzo del pericolo di scontrarsi con la verità. La differenza sostanziale è che la nuova era ci racconta un bel storytelling che no nsolo ci convince che tutto quello promesso è già stato realizzato ma che se non ce ne siamo accorti non è perché siamo stupidi ma perché gufi invidiosi.
siamo in pieno 1984 orwellino e nemmeno vogliamo crederci.

Leggi i commenti

Sanremo ad Elio: vola la musica leggera

12 Febbraio 2016, 11:53am

Pubblicato da Massimo Riera

Sanremo ad Elio: vola la musica leggera

Sanremo 2016 come tutti gli eventi nazional popolari che si rispettino sta dimostrando di essere il campione mondiale di cerchiobottismo perbenista che ci meritiamo con quel codazzo di polemicucce e scandaletti da rivista da parrucchiera che tutti i media cercano giusto per riempire una pagina, scrivere un post inventarsi un servizio (tv).
E' chiaro che i ntutto questo la musica centra ben poco ma dovremmo saperlo anche se sembra che gli unici che ne siano coscienti siano gli Elii che non mancano di dimostrare a tutti quanto sono bravi e geniali e competenti e profondi a non dire nulla di nuovo da decenni ma non steccano manco una biscroma.
Mitici.

Leggi i commenti

Plimalie di Capodanno

7 Febbraio 2016, 17:21pm

Pubblicato da Massimo Riera

Plimalie di Capodanno

Stupiti dalla massiccia presenza di cinesi alle primarie milanesi per la scelta del candidato sindaco di Milano? Ma scusate mica è colpa loro se gli hanno detto che si stavano organizzando festeggiamenti multiculturali per il capodanno cinese, tutto gratis basta mettere una x.

Leggi i commenti

1 2 > >>